Montelaguardia, il marito controllava dal balcone e la moglie spacciava in strada

Una coppia perfetta ma è finita in manette. Il marito riceveva gli ordini da clienti mentre era agli arresti domiciliari a Montelaguardia. Dal balcone coordinava la moglie che scendeva in strada per consegnare la merce

Movimenti sospetti in un'abitazione a Montelaguardia fanno arrestate marito e moglie per spaccio anche grazie alle segnalazioni di alcuni vicini che si erano insospettiti di un via vai di giovani tossicodipendenti. I  Carabinieri  della  Stazione Fortebraccio, dopo alcuni appostamenti, sono  passati  all’azione cogliendo sul fatto i due coniugi che stavano vendendo, con diversi ruoli, una dose di eroina ad un tifernate di 46 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In manette è finita una vecchia conoscenza: un tunisino già arrestato ben otto volte sempre per spaccio. In sua compagnia anche la moglie  L. F.,  42enne,  perugina,  nullafacente. Il tunisino era agli arresti domiciliari e così coordirnava la donna che doveva scendere in strada vendere l'eroina e riportare i denari (sui 50 euro a grammo). L'uomo restava di guardia sul balcone per segnalare anche eventuali visite delle forze dell'ordine. I carabinieri sono riusciti a bloccare in contemporanea la donna con il cliente e poi sono saliti in casa per evitare che lo straniero nascondesse la scheda telefonica utilizzata per ricevere gli appuntamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento