Primi sorrisi, il "figlio" dell'esplosione di Montefalco ora respira e si nutre senza macchine

Alessio è stato trasferito da un'incubatrice ad una culla del Santa Maria della Misericordia. un altro passo importante verso la vita; una altra conferma che le sue condizioni migliorano con il passare dei giorni dopo il parto prematura causato dalla scoppio di una bombola che ha ferito i genitori

Dall'incubatrice alla culla normale senza più il bisogno di nutrirsi artificialmente. Migliorano decisamente le condizioni di Alessio, il bambino nato il 7 luglio scorso grazie a un intervento in emergenza dei ginecologi dell'ospedale di Foligno, alla 29esima settimana di gestazione dopo lo scoppio di una bombola in una villetta di Montefalco, in cui erano rimasti gravemente ustionati i genitori e il nonno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora, il piccolo - secondo quanto si apprende dall'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera di Perugia - è stato trasferito da un'incubatrice a una culla dell'Unità di Terapia Intensiva Neonatale del Santa Maria della Misericordia. Anche il nonno, ricoverato al Sant'Eugenio di Roma, sta meglio ed è stato dimesso, mentre sono ancora ricoverati negli ospedali di Pisa e Cesena i due genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento