Molestata dal patrigno, racconta tutto alla madre, ma non le crede. La Procura sì

La bimba ha trovato ascolto e sostegno nella famiglia affidataria e dopo anni la vicenda è finita in tribunale

Una storia di violenza e di degrado, nata in un contesto familiare disagiato. È la storia di una bambina molestata dal compagno della madre. La vicenda di una bambina che aveva provato a raccontare quel dolore che si portava dentro, ma la madre non le aveva creduto per non perdere l’uomo che amava.

Si potrebbe dire che è stata proprio la situazione di disagio familiare a salvare quella bambina, perché una volta che è stata portata via, prima in una struttura e poi in una famiglia affidataria, ha trovato l’attenzione e il sostegno di cui aveva bisogno e che neppure i servizi sociali erano stati in grado di cogliere.

La bambina si era aperta solo con la donna che l’aveva accolta in famiglia e che aveva notato che la ragazzina presentava dei disturbi dell’alimentazione, sovralimentandosi e poi vomitando. Così aveva approfondito, cercato di capire, dialogando con la bambina. Fino a riuscire a strapparle delle frasi: “M… (il compagno della madre, ndr) girava sempre nudo per casa”.

Con il tempo le confidenze si erano fatte più pressanti, fino al racconto delle molestie e degli abusi. Con quel senso di vergogna e di timore per il destino dell’orco che spesso si accompagna al dolore delle vittime: “Cosa succederà adesso a M…?”. Il racconto aveva toccato anche la madre e quel tentativo di rivelarle tutto, ma la donna non aveva voluto credere alla figlia. La Procura di Perugia, però, le aveva creduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda è stata ricostruita oggi davanti al collegio del Tribunale di Perugia che sta giudicando l’uomo per le presunte violenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento