menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane molestata sul bus durante un viaggio: autista alla sbarra

L'accusa è di violenza sessuale. Raggiunto da una citazione diretta a giudizio, gli atti erano stati ritrasmessi al pm. Ora per lui pende una richiesta di rinvio a giudizio

Un viaggio da “incubo”, quello che avrebbe vissuto una giovane donna – all’epoca dei fatti appena 20enne – costretta, secondo l’accusa, a subire “atti di inequivocabile natura sessuale” da parte di uno degli autisti in occasione del servizio di collegamento tra le città di Catania e Perugia effettuato da un autobus di linea.

I fatti contestati all’imputato, un 50enne toscano, risalgono al 2013. Secondo la ricostruzione accusatoria, nelle occasioni in cui era sostituito alla guida da un collega, si sarebbe avvicinato alla giovane collocandosi nella poltrona anteriore ed infilando le mani tra i due sedili per avere un contatto con lei, che nel frattempo si sarebbe spostata per evitare quel tocco inopportuno.

L'autista però - sostiene l'accusa - nel corso di una sosta sarebbe tornato alla carica proponendole più di una volta un caffè insieme e ottenendo come risposta un rifiuto da parte della 20enne. Nel cuore della notte le si sarebbe ancora avvicinato tanto da farla svegliare di soprassalto mentre con una mano le accarezzava i capelli e con l'altra la schiena. La giovane avrebbe a quel punto intimato l'uomo di smetterla mentre quest'ultimo - come riportato nel capo d'imputazione - l'avrebbe invitata ad abbassare il sedile.

L’uomo finito alla sbarra per violenza sessuale, era stato prima raggiunto da un decreto di citazione a giudizio e ora da una richiesta di rinvio a giudizio a seguito della decisione del giudice monocratico che aveva ritrasmesso gli atti al pm perché la contestazione del fatto riguarderebbe un reato di competenza collegiale.

Il processo, dinanzi al gup Lidia Brutti, è stato rinviato al 6 febbraio prossimo. L’imputato è difeso dall’avvocato Simone Costanzi, mentre la ragazza è assistita dal legale Giovanni Bellini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento