Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Minaccia la suocera e l'ex marito della compagna: condannato

L'imputato era anche accusato di stalking, ma il giudice lo ha assolto

Due mesi di reclusione, per le minacce e assoluzione per l’accusa di stalking. È la sentenza pronunciata dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale penale di Perugia nei confronti di un 40enne, difeso dall’avvocato Saschia Soli.

L’imputato era accusato di “avere, mediante minacce di morte, o comunque, aventi a oggetto l’incolumità personale, proferito anche a mezzo di terze persone e telefonate” cagionato all’ex marito della sua compagna “uno stato di tensione prolungata, determinandolo, altresì, a un mutamento dei comportamenti con riferimento alle visite presso i figli minori” della vittima delle minacce, impaurito di “imbattersi” nell’imputato.

L’uomo era accusato anche di avere avuto “un atteggiamento aggressivo” nei confronti della madre della sua compagna, cagionandole “uno stato di paura” e “determinandola a un mutamento dei comportamenti con riferimento alla libertà di allontanarsi dal domicilio con il timore” di incontrare l’uomo.

I fatti contestati sono avvenuti tra il 2018 e il luglio del 2021. Il giudice ha ritenuto provate le minacce, ma non lo stalking.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia la suocera e l'ex marito della compagna: condannato
PerugiaToday è in caricamento