rotate-mobile
Cronaca Assisi

Minaccia un commerciante con delle forbici per rubare l'incasso e fugge, poi ferisce gravemente un poliziotto: in manette

L'uomo ha anche scassinato un distributore automatico in una struttura religiosa. L'agente ferito è ricoverato in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita

Gli agenti del Commissariato di Assisi sono intervenuti  a Santa Maria degli Angeli dove, al termine di un inseguimento, hanno arrestato un italiano di 39 anni, gravato da numerosi precedenti di polizia e un avviso orale del questore, per rapina, furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

L’uomo, dopo aver minacciato con delle forbici il titolare e il dipendente di un esercizio commerciale, si è impossessato del denaro per poi fuggire. Poco dopo gli agenti sono stati informati di un furto in atto, presso un centro di assistenza spirituale, posto in essere da un uomo, poi risultato essere lo stesso autore della rapina commessa poco prima, che, dopo aver forzato un distributore automatico, si è impossessato del denaro ivi contenuto per poi allontanarsi.

Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, i poliziotti sono riusciti a rintracciare il 39enne. Nel tentativo di fermarlo, l’uomo ha ingaggiato una violenta colluttazione con uno degli agenti che è stato aggredito con estrema violenza, riportando lesioni giudicate guaribili in 20 giorni. Dopo essere stato contenuto dall’altro operatore, l’uomo e l’agente ferito sono stati accompagnati in ospedale.

Il denaro provento del furto – 205 euro in contanti e 71 euro in monete - rinvenuto in parte all’interno di una busta, lasciata cadere dall’uomo durante la fuga, e in parte celato tra gli indumenti dell’uomo, è stato sottoposto a sequestro. Nei confronti dell'uomo sarà anche emessa, da parte del Questore, la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio che consentirà l'allontanamento dell'arresto da questa provincia per 4 anni in caso di scarcerazione.

“Questa notte un poliziotto in servizio ad Assisi è stato gravemente ferito nell’intento di sventare una rapina in un bar”. Lo rende noto Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.

“Un uomo italiano, del Foggiano, armato di coltello, ha compiuto una rapina in un esercizio di Santa Maria degli Angeli  - continua - ed è stato immediatamente intercettato dagli agenti con i quali ha avuto una colluttazione durante la quale ha ferito in maniera grave un poliziotto che ora, ricoverato all’ospedale di Santa Maria della Misericordia di Perugia, versa in gravi condizioni pur non essendo in pericolo di vita, poiché il rapinatore gli ha sottratto l’arma d’ordinanza e lo ha colpito più volte alla testa con il calcio della pistola”.

“L‘aggressore, già noto alle forze dell’ordine per alcuni reati precedenti, è stato intercettato proprio per questo motivo e ora è in stato di fermo - aggiunge Pianese - Sono anni che come sindacato ci battiamo per far sì che chi commette crimini violenti non possa accedere a sconti di pena o a forme alternative alla detenzione in carcere perché, come è stato drammaticamente dimostrato oggi e in un’infinità di altre occasioni come la scorsa settimana a Milano, la pericolosità sociale di alcuni soggetti mette a rischio l’incolumità degli agenti atti al controllo del territorio oltre che dei cittadini” conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia un commerciante con delle forbici per rubare l'incasso e fugge, poi ferisce gravemente un poliziotto: in manette

PerugiaToday è in caricamento