rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Perugia, minacce e insulti sui social all'ex della sua fidanzata: condannato

L’uomo è stato giudicato con rito abbreviato ed è stato riconosciuto quale autore di audio, video, immagini, messaggi e commenti diffamatori e intimidatori

Un anno e 8 mesi di reclusione per stalking e diffamazione nei confronti del rivale in amore attraverso i social network.

È la condanna inflitta a un 56enne campano, difeso dall’avvocato Francesco Gallo, per aver utilizzato Instagram, Facebook, TikTok e Whatsapp per insultare l’ex della sua attuale fidanzata.

L’uomo è stato giudicato con rito abbreviato ed è stato riconosciuto quale autore di audio, video, immagini, messaggi e commenti contro l’ex fidanzato della donna. I messaggi sono stati ritenuti offensivi, ma anche intimidatori, visto che l’imputato millantava una “lunga esperienza carceraria, amicizie nella malavita e capacità criminali” (al momento della condanna l’uomo si trova sottoposto alla vigilanza con il braccialetto elettronico).

Secondo l’accusa l’imputato avrebbe scritto al rivale che lo “teneva sotto controllo”, allegando un video in cui impugnava un coltello, oppure per ricordare all’uomo, utilizzando il profilo Facebook della fidanzata, che era “un demone” e avrebbe fatto bene a “non dimenticarlo”.

Una vera persecuzione, tanto che la vittima era costretta a farsi “scortare e assistere da altre persone per le normali incombenze di vita e lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, minacce e insulti sui social all'ex della sua fidanzata: condannato

PerugiaToday è in caricamento