menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia selvaggiamente la madre che gli nega i soldi, una volta in caserma la minaccia: 18enne arrestato

Il giovane è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della madre, picchiata per non avergli consegnato 200 euro

Botte alla madre che gli nega i soldi. Dalle mura domestiche un'altra assurda storia di violenza, questa volta perpetrata nei confronti della propria stessa madre, picchiata e minacciata. Sono i contorni della vicenda che hanno portato all'arresto di un 18enne originario del Marocco,nato in Italia, finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Il fatto è accaduto il 29 agosto a Bastia. Tutto questo per un banale rifiuto di denaro. Ma pare non fosse la prima volta che il giovane abbia avuto comportamenti aggressivi. Intanto questa mattina al carcere di Capanne dove è stato portato in seguito all'arresto eseguito dai carabinieri di Assisi, si è svolta l'udienza di convalida dinanzi al gip Valerio D'Andria al termine della quale è stata disposta per il 18enne la detenzione domiciliare a casa di un parente.

La donna è stata soccorsa anche grazie all'aiuto dei vicini, ma quando è stata portata in Caserma per denunciare l'aggressione subita dal figlio, è stata minacciata dal ragazzo: "Aspetto che esco da qua, poi ti faccio vedere". Un episodio che pone sotto i riflettori la violenza consumata all'interno del nucleo familiare, e che ha portato alle pesanti accuse di cui dovrà rispondere il giovane, difeso dall'avvocato Gianni Dionigi. Il pm Reale aveva chiesto per lui la custodia cautelare in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento