rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Inseguimento all'interno della rotatoria dopo l'incidente stradale: automobilista sotto processo per minacce

Sorpasso azzardato sulla E45, vola lo specchietto di una vettura e quando il conducente si ferma per constare i danni viene aggredito

Il diverbio stradale si trasforma in un inseguimento tra auto e un furgoncino che percorrono una rotatoria più volte con l’intento di fuggire per l’inseguito, di bloccare l’altro, per l’inseguitore. Il tutto si sposta poi in tribunale con un decreto di citazione diretta a giudizio per minacce.

Sotto processo un 44enne, difeso dall’avvocato Chiara Ferrari, accusato di avere “con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso”, minacciato “di ingiusto danno” due persone, “attuando una serie di condotte di natura intimidatoria in quanto non si fermava per constatare i danni provocati alla guida” del suo mezzo, “invadendo la corsia di pertinenza” dell’altra vettura” e urtando lo specchietto dell’auto.

L’automobilista danneggiato, “per verificare il danno si accostava” al furgoncino, ma il conducente “effettuava una improvvisa manovra tagliando la strada alla vettura e costringendo gli stessi a rallentare per evitare un ulteriore urto”.

Giunti in prossimità del centro commerciale di Collestrada il conducente del furgoncino si “fermava, scendeva e in maniera minacciosa e gesticolando vistosamente faceva cenno all’automobilista di avvicinarsi, ma questi non usciva dall’auto e aspettava le forze dell’ordine” con le quali era in contatto.

Allora l’altro risaliva nell’abitacolo e puntava contro l’auto, costringendo il conducente a ripartire e fare una svolta improvvisa per evitare lo scontro. Poi iniziava un inseguimento nella rotatoria del parcheggio del centro commerciale, con i due mezzi che facevano più giri all’interno della stessa, prima che l’imputato se ne andasse.

All’arrivo delle forze dell’ordine i due occupanti l’autovettura denunciavano l’accaduto e fornivano il numero di targa del mezzo, permettendo il rintraccio dell’uomo. Le due persone offese si sono costituita parte civile tramite l’avvocato Daica Rometta. Fatti avvenuti a Perugia il primo novembre del 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento all'interno della rotatoria dopo l'incidente stradale: automobilista sotto processo per minacce

PerugiaToday è in caricamento