menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Osterie d'Italia 2017, ecco le migliori dell'Umbria secondo la guida Slow Food

Da quasi trent'anni Osterie d'Italia ci segnala i luoghi del mangiar bene, ma dando sempre un occhio al portafoglio. Luoghi dove l'identità regionale si sposa con il cibo e con il calore dei gestori

Non solo ristoranti e “Stelle” nell’elitè enogastronomica italiana. Le osterie, con il loro carico di tradizione popolare, rappresentano al meglio i piccoli borghi e la cucina regionale. La loro guida è in libreria dal 28 settembre, la cosiddetta “Gialla”: Osteria d’Italia 2017, curata dalla ormai nota chiocciola di Slow Food e si contrappone proprio alla “Rossa” Michelin con i sui cuochi stellati.

L’Acquario a Castiglion del Lago, La miniera di Galparino a Città di Castello, Piermarini a Ferentillo, Stella a Perugia e Baciafemmine a Scheggino, ecco i cinque locali selezionati per la nostra regione, che si sono guadagnati il prestigioso posto nella “Gialla”.

Da quasi tre decenni Osterie d’Italia ci segnala i luoghi del mangiar bene tradizionale e popolare, ma dando sempre un occhio al portafoglio. Luoghi dove l’identità regionale si sposa con il cibo e con il calore dei gestori. L’indirizzario dei locali copre tutte le regioni del territorio nazionale, Toscana in testa, ma anche l’Umbria fa la sua parte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento