menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perde la vista da un occhio dopo una iniezione: medico nei guai, scatta la perizia

Il gip Alberto Avenoso ha disposto, accettando la richiesta del pm, una perizia per accertare se l'intervento terapeutico, che consiste appunto nell'iniezione, sia stato eseguito correttamente

Dopo un consulto con il suo medico di fiducia aveva deciso di provare una cura che le risolvesse il problema che da tempo l'affliggeva. Senza indugi, dunque, si era quindi recata all'ospedale di Città di Castello per sottoporsi a una semplice operazione. E fin qui niente di anomalo, se non fosse che dopo un'iniezione di lucentis, medicinale usato per malattie della retina, fatta da un medico di turno dell 'Ospedale, la paziente ha perso la vista dall'occhio destro. 

In base a una prima ricostruzione dei fatti, effettuata in sede di indagini preliminari, sembra che la somministrazione del medicinale abbia provocato un'infezione, portando alla conseguente perdita della vista. La paziente si era recata al nosocomio per una semplice operazione alla cataratta che si è tramutata in una vera e propria tragedia, dato che ora rischia di perdere l'occhio.

La storiaccia è finita in tribunale. Adesso compito del pubblico ministero Manuela Comodi è ricercare le prove che permettano di accertare la responsabilità medica. Proprio per questo motivo il gip Alberto Avenoso ha disposto, accettando la richiesta del pm, una perizia per stabilire se l'intervento terapeutico, che consiste appunto nell'iniezione, sia stato eseguito correttamente e se vi sia stato, inoltre, il consenso informato della paziente e la comunicazione degli eventuali rischi.

Sempre nell'udienza di oggi, 23 aprile, si è inoltre tenuto l'incidente probatorio, durante il quale la donna ha riferito quanto successo in quei drammatici giorni che l'hanno portata alla perdita della vista. Nel frattempo le difese hanno nominato periti di parte, così da poter costruire una propria tesi difensiva. La donna è difesa dall'avvocato Francesco Paolieri.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento