Gualdo, medaglie d'onore a 8 cittadini: tra loro il ministro francese Filippetti

Otto cittadini gualdesi insigniti del prestigioso riconoscimento della medaglia d'onore dal Prefetto Cardellicchio. Tra loro anche il Ministro francese Aurélie Filippetti

Cerimonia di consegna delle medaglie d’onore venerdì mattina a Gualdo Tadino per otto cittadini, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra. A ricevere la medaglia dal Prefetto di Perugia, Vincenzo Cardellicchio, sono stati:

Felice SORANA, nato a Gualdo Tadino il 3 giugno 1923. Artigliere del 15° Raggruppamento Artiglieria Guardia alla Frontiera;

Angelo TITTARELLI, nato a Gualdo Tadino il 2 febbraio 1920. Sergente del 52° Reggimento Fanteria “Cacciatori delle Alpi”;

Avelio CODIGNONI, nato a Gualdo Tadino il 9 luglio 1919. Autiere aggregato al 7° Battaglione Reali Carabinieri, partecipò alla resistenza sull’isola di Cefalonia;

Sante PASCUCCI, nato a Gualdo Tadino (PG) il 15/04/1922. Artigliere del 29° Reggimento Artiglieria “Modena”;

Tonino BISCONTINI, per il padre Ivo, nato a Gualdo Tadino il 22 settembre 1921. Soldato del 9° Reggimento Fanteria “Regina”;

Bruno FILIPPETTI, per il nonno Filippo, nato a Gualdo Tadino il 9 novembre 1911, deportato civile appartenente alla resistenza internazionale;

Aurélie FILIPPETTI, per il nonno Tommaso, nato a Gualdo Tadino il 21 luglio 1896 e morto nel campo di sterminio di Bergen Belsen (Germania) tra il 25 aprile e il 1° maggio 1945, e per il prozio Mariano Filippetti, nato a Gualdo Tadino il 9 dicembre 1903 e morto nel campo di sterminio di Dora (Germania) nel marzo del 1945.

“Mantenere vivo il ricordo per spezzare il silenzio dell’oblio”; le parole del Ministro francese Aurélie Filippetti nel momento in cui ha ricevuto dal Prefetto Cardellicchio la medaglia conferita al nonno Tommaso

Doppio appuntamento per il Ministro francese alla Cultura e Comunicazione Filippetti che, al termine della cerimonia, ha ricevuto dal Sindaco Roberto Morroni la cittadinanza onoraria di Gualdo Tadino. Il Sindaco, nel suo intervento, ha ringraziato il Prefetto per aver consentito che la consegna delle medaglie d’onore potesse avvenire in concomitanza con quella della cittadinanza onoraria al Ministro Filippetti, che si è detta “commossa ed onorata dall’importante riconoscimento”, ricordando con parole appassionate la vicenda di emigrazione della sua famiglia.

Il valore della medaglia nella parole del V.Presidente dell’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, Michele Montagano: “un’esortazione a custodire la memoria di ciò che è stato per un’Europa di libertà, di cooperazione e di pace”, mentre per il Prof. Enzo Orlanducci, Presidente Esecutivo della medesima Associazione “i nostri deportati e internati furono dei veri resistenti del ‘no! e rifiutarono di collaborare con i nazisti senza neppure, per i militari, la protezione dello status di prigioniero di guerra”.

Alla cerimonia hanno partecipato il Generale di Corpo d’Armata Giorgio Cornacchione, delegato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Presidente della Regione, Catiuscia Marini, il Presidente di Anci Umbria, Wladimiro Boccali, S.E. Mons. Domenico Sorrentino, Vescovo della Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Gualdo Tadino, insieme ai vertici delle massime Autorità locali, civili e militari.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento