Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Libri spariti dal fallimento e venduti in rete, maxi sequestro di volumi da parte della Finanza

Società editrice fallita vendeva i libri su internet tramite un'azienda fasulla, in due nei guai

La casa editrice era fallita, ma i proprietari avrebbero continuato a vendere i libri inseriti come beni nel fallimento attraverso una nuova società su internet.

La Guardia di finanza di Brindisi, come riporta l’Ansa, ha effettuato il sequestro di circa 93mila volumi per un valore commerciale di oltre 1,3 milioni di euro su disposizione del Tribunale di Brindisi. Due le persone denunciate.

Il sequestro è stato compiuto nella sede della società editrice e in alcune librerie tra Puglia, Toscana, Umbria e Campania.

I libri posti sotto sequestro fanno parte del patrimonio dell’azienda dichiarata fallita e quindi non potevano essere alienati.

Secondo la Guardia di finanza sarebbero stati messi in vendita ad un prezzo irrisorio ad una nuova società, facente sempre capo alla proprietà della casa editrice fallita. Questa nuova società avrebbe venduto i libri tramite internet al prezzo di copertina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri spariti dal fallimento e venduti in rete, maxi sequestro di volumi da parte della Finanza

PerugiaToday è in caricamento