menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fumano marijuana mentre guidano la macchina di papà: nei guai 19enne

Erano fumati di erba mentre andavano a spasso per le strade della media valle del Tevere. I Carabinieri della Compagnia di Todi, dopo i controlli stradali, hanno denunciato in stato di libertà, in totale, cinque giovani

Con l'auto di papà se ne stavano andando a spasso completamente sballati di marijuana che continuavano a passarsi a giro mentre guidavano il mezzo lungo la strada Puglia. Inutile una volta fermati il tentativo di gettare tutto dal finestrino: sia la canna che la bustina con l'erba ancora da fumare. Nei guai sono finiti due ragazzi di Massa Martana di 19 anni. I carabinieri di Collazzone hanno recuperato tutto e messo a verbale.

Il 19enne alla guida si è visto ritirare la patente e dovrà penare molto per riprenderla essendo un neo-patentato. L'auto è stata invece affidata al padre.. Entrambi i giovani però sono stati segnalati anche alla Prefettura in quanto considerati tossicodipendenti. I Carabinieri della Compagnia di Todi, dopo i controlli stradali, hanno denunciato in stato di libertà, in totale, cinque giovani e segnalati altri due quali assuntori di sostanze stupefacenti.

UBRIACHI ALLA GUIDA - Un 39enne operaio marscianese ed un disoccupato di Foligno, di 35 anni, sono stati trovati dai militari di Todi, in due distinte occasioni, in stato di ebbrezza alcolica mentre erano alla guida delle proprie autovetture in località Collepepe del comune di Collazzone.  Considerato l’elevato tasso di alcol nel sangue accertato, ai due è stata immediatamente ritirata la patente di guida ed i veicoli affidati ai loro familiari. Gli stessi Carabinieri, in Todi, hanno individuato un operaio di Terni, di 22 anni, che a tarda notte guidava la sua autovettura sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, come accertato dal controllo sanitario fatto eseguire in Ospedale a Pantalla. 

Infine, i militari a Pian di San Martino di Todi, hanno controllato un 35enne operaio di Celleno (VT) che, a seguito della perquisizione del mezzo, dopo che questi si era mostrato particolarmente agitato, risultava possedere un bastone di legno con tanto di impugnatura zigrinata, il cui possesso non è stato in alcun modo giustificato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento