menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marsciano, spara alla sorella e al fidanzato con un fucile: arrestato imprenditore

Arrestato per tentato omicidio aggravato e lesioni personali aggravate. La 32enne è in condizioni gravissime all'ospedale di Perugia

Imbraccia il fucile e spara alla sorella e al fidanzato. I carabinieri hanno arrestato in flagranza per tentato omicidio aggravato e lesioni personali aggravate un quarantenne, imprenditore di Marsciano, che nella tarda serata di giovedì 16 gennaio, dopo una lite, ha aperto il fuoco con un fucile da caccia regolarmente detenuto in casa, ferendo gravemente al volto la sorella di anni 32 e agli arti inferiori il fidanzato di 34 anni

L'uomo è rinchiuso nel carcere di Spoleto. Il fucile e la casa a San Valentino della Collina sono stati posti sotto sequestro. A coordinare le indagini il Pubblico Ministero Patrizia Mattei della Procura della Repubblica di Spoleto. 

La ragazza, spiega una nota dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, è ricoverata in Rianimazione in prognosi riservata con profonde ferite al volto e al torace. "Uno dei medici di turno, il dottor Antonio Galzerano - spiegano dall'ospedale di Perugia - , ha esposto ai familiari la complessa situazione delle condizioni donna, che nelle prossime ore potrebbe essere sottoposta ad intervento chirurgico per le lesioni riportati ad organi vitali".

Stando sempre alla nota dell’ospedale, il fidanzato della donna ha riportato ferite agli arti inferiori ed anche lui ricoverato. Attualmente si trova nella struttura di Ortopedia e sarà sottoposto anche lui ad intervento chirurgico per l’estrazione dei pallini dell’arma da fuoco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento