Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Marsciano, molte famiglie non hanno i soldi per la spesa: scatta nuovo bando per il pacco viveri

L'amministrazione comunale ha dunque pubblicato un nuovo avviso finalizzato ad individuare i beneficiari di assistenza alimentare legata all’emergenza pandemica da Covid-19

La grave crisi economica si sta abbattendo su molte famiglie che non hanno neanche il denaro per la spesa quotidiana. Anche a Marsciano sono in molti quelli che si rivolgono al Comune per chidere un aiuto. L'amministrazione comunale ha dunque pubblicato un nuovo avviso finalizzato ad individuare i beneficiari di assistenza alimentare legata all’emergenza pandemica da Covid-19. Gli aiuti, che continuano ad essere distribuiti sotto forma di beni alimentari di prima necessità, sono rivolti ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici negativi derivanti dall’emergenza sanitaria, con priorità riservata a coloro che non siano già assegnatari di altro sostegno pubblico o percettori di ammortizzatori sociali, di Reddito di Inclusione, di Reddito di Cittadinanza.

I soggetti interessati possono far pervenire le proprie richieste utilizzando il modello scaricabile dalsito web del Comune all’indirizzo https://www.comune.marsciano.pg.it/archivio2_notizie-e- comunicati_0_1720.html (qui è anche possibile visualizzare il contenuto integrale dell’avviso e tutte le informazioni per presentare la richiesta). La domanda va, quindi, consegnata a mano presso l’ufficio protocollo in Municipio oppure inviata tramite mail ad uno tra i seguenti recapiti: a.screpanti@comune.marsciano.pg.it; b.bianco@comune.marsciano.pg.it; m.tucci@comune.marsciano.pg.it.

“Grazie al rifinanziamento statale della misura per l’assistenza alimentare – spiega l’assessore alle politiche sociali Manuela Taglia – prosegue l’attività del Comune per sostenere con la consegna dei pacchi alimentari tante famiglie del territorio che a causa della pandemia si trovano in uno stato di bisogno. Attualmente sono 141 i nuclei che ricevono l’aiuto alimentare mentre sono 258 le famiglie che ne hanno usufruito dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Uno sforzo, economico e logistico, che non riuscirebbe ad essere altrettanto incisivo senza l’aiuto e il coinvolgimento della Protezione Civile, della Caritas e di altre associazioni, come da ultimo i Lions, che su questa attività collaborano con il Comune o lo affiancano, anche con iniziative proprie, nel reperimento e nella distribuzione di beni di prima necessità. Un grazie per l’attento lavoro svolto va naturalmente anche agli uffici comunali e alle assistenti sociali, oltre che alla cooperativa Cir che, per conto del Comune, sta gestendo l’allestimento e la consegna dei pacchi alimentari”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsciano, molte famiglie non hanno i soldi per la spesa: scatta nuovo bando per il pacco viveri

PerugiaToday è in caricamento