Dal Comune arrivano i posacenere tascabili gratis per i fumatori... stop cicche a terra

Da lunedì 7 marzo i fumatori potranno richiederli gratuitamente presso oltre 25 tabaccherie e bar con rivendita di tabacchi sparsi sul territorio marscianese, capoluogo e frazioni. Sono i posacenere tascabili che il Comune di Marsciano distribuirà nell’ambito della campagna di sensibilizzazione al decoro urbano “Marsciano pulita piace a tutti”. L’obiettivo è quello di aiutare i fumatori al rispetto delle nuove norme introdotte recentemente sulla vendita e consumo di sigarette, tra cui il divieto di gettare a terra i mozziconi.

Dove non ci sono altre possibilità per smaltire correttamente i mozziconi senza inquinare l’ambiente o ledere il decoro urbano ora i fumatori potranno usufruire di questi astucci tascabili realizzati con materiale ecologico e il cui rivestimento interno può essere lavato per garantirne un utilizzo prolungato nel tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’invito per tutti i fumatori è quindi quello di richiederli presso la propria tabaccheria, ricordando che dal 2 febbraio, la cattiva abitudine di gettare i mozziconi a terra è sanzionabile con una multa che può arrivare fino a 300 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

  • Intasca i soldi delle giocate del Lotto, titolare di rivendita condannata dalla Corte dei conti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento