Marsciano, incinta all'ottavo mese continuava a rubare nelle case degli altri

Due donne di origine rom arrestate dai carabinieri di Marsciano: erano già conosciute dalle forze dell'ordine sempre per furto. Si aggiravano per la città con arnesi da scasso nascosti dentro una borsa.

Incinta di otto mesi e con “kit dello scasso” in borsa si aggirava per le vie di Marsciano con fare sospetto. A fermare la donna di origine rom i carabinieri della stazione locale. La ventiduenne  camminava tranquillamente, senza far trasparire le sue vere intenzioni, per le vie del paese in compagnia di una complice di 18 anni.

Dagli accertamenti è risultato che le due erano, ormai da tempo, noti topi d’appartamento. La donna incinta, in particolare, era stata condannata ben due volte sempre per furto: la prima volta ad un anno e nove mesi e la seconda ad un anno e un mese, peraltro mai scontate. La sua complice invece era già stata messa dietro le sbarre in Campania e nel Lazio per gli stessi identici motivi. La ventiduenne incinta si trova adesso a Capanne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento