menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, nemmeno le multe fermano gli assembramenti. A Marsciano parchi e spazi pubblici verso la chiusura

Il sindaco Francesca Mele minaccia una ordinanza pesante: "Troppi giovani senza mascherina e che si radunano senza distanziamento"

Troppi comportamenti sbagliati, troppi assembramenti che nemmeno le pesanti multe della municipale e delle forze dell'ordine riescono ad arginare. Per questo il sindaco Francesco Mele è pronta, se non ritorna il buonsenso, ad emanare una nuova ordinanza molto restrittiva per Marsciano. 

“Siamo pronti a chiudere parchi, aree verdi e spazi pubblici se non saranno rispettate le misure che vietano assembramenti, specialmente da parte dei più giovani. Un sacrificio al quale siamo tutti chiamati per poter scongiurare più gravi scenari in ordine alle conseguenze che l’emergenza sanitaria determinata sulla salute delle persone e sulla vita economica e sociale del Paese".

Proprio a seguito dei controlli, sono stati più volte accertati comportamenti sbagliati nelle ore pomeridiane e serali, gruppi di persone sono soliti riunirsi formando assembramenti e spesso senza indossare dispositivi di protezione individuale. Per lo più presso i parchi pubblici e le aree verdi della città. Le Forze dell’ordine hanno provveduto ad elevare numerose sanzioni previste per il non uso della mascherina e per il mancato rispetto del divieto di assembramento (ricordiamo che la sanzione di legge ammonta a 400 euro).

"Se i fenomeni che sono stati riscontrati e sanzionati - ha concluso il sindaco Mele -  in questi ultimi giorni dovessero proseguire, saremo costretti a utilizzare tutti gli strumenti normativi a disposizione, compresa l’interdizione di aree pubbliche. Stiamo attraversando una fase che richiede a tutti, anche ai più giovani, l’adozione di atteggiamenti responsabili, come del resto la maggior parte di loro sa e mette in atto. Ed è importante che genitori e tutori possano vigilare sull’operato dei propri figli e sensibilizzarli ad adottare quei comportamenti indispensabili a contenere il diffondersi del virus, per il bene dei propri cari e di tutta la comunità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento