menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande riconoscimento alla memoria di Mario Petri, un personaggio che ha portato nel mondo il nome di Perugia

Significativo riconoscimento a un grande personaggio che ha portato nel mondo l’immagine della nostra regione e di Perugia. La scuola dell’infanzia di Colle Umberto è stata intitolata al cantante lirico Mario Petri (all’anagrafe Mario Pezzetta), nato a Perugia nel 1922 e scomparso a Città della Pieve nel 1985. Particolarmente toccante il momento della cerimonia in cui sono stati chiamati in causa i bambini, la cui insegnante aveva fatto memorizzare una biografia del personaggio.

I bambini hanno recitato, a turno e in forma corale, la storia di quest’uomo che, da piccolo, ha giocato in quel di Cenerente. Poi, col dono di un grammofono, si appassiona al canto e va a Roma per studiare. Per mantenersi, avendo un fisico scultoreo, si dedica alla boxe in cui spicca per la sua potenza. Nel 1948 il debutto alla Scala di Milano con l’“Edipo Re” di Stravinskij, e poi col “Don Giovanni”, diretto da Herbert von Karajan.

Petri fece poi cinema, specialmente in costume, grazie al suo fisico esuberante. Non molti sanno che restò sempre legatissimo a Perugia dove si affidava al suo sarto di fiducia e amico, Tommaso Mencaroni, che aveva bottega in via Cartolari. Il cronista ha avuto modo di vedere Petri sia di persona che effigiato alle pareti di quella sartoria perugina. Alla cerimonia di intitolazione sono intervenuti i familiari: la vedova Lena e i figli David e Romana, i quali hanno casa a Città della Pieve. Romana, affermata scrittrice, è stata recentemente premiata a Passignano, all’Isola del Libro di Italo Marri, per l’opera “Le serenate del ciclone”, splendida biografia del padre Mario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento