menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esclusiva- Sparito il marciapiedi alla fermata dell'autobus, commercianti protestano: "E' un rischio per i clienti"

In via Annimale Vecchi, nel quartiere di Elce, il marciapiedi è sparito. E' rimasto un semplice vasconcino, polveroso, delimitato dal triste cordoletto che non deve contenere più nulla

Via Annibale Vecchi è il marciapiedi che non c’è (più!). C’era una volta il marciapiedi, sul quale si fermavano ad aspettare il pullman gli elcini e non solo. Particolarmente affollato era all’ora di uscita della scuola. O, per meglio dire, delle scuole che si sono avvicendate nel palazzo della Provincia, in cemento e mattoncino faccia a vista, poco più avanti. Dove un tempo ci furono le scuole professionali: parrucchieri e cuochi, tanto che sulla facciata campeggiava la scritta “Ristorante”. Poi quello stabile è stato utilizzato dalle succursali del Pieralli, del Mariotti, dell’Alessi.

“Sta di fatto che – dice la signora con un esercizio commerciale proprio di fronte al tratto in parola – mano a mano quelle mattonelle sono state fatte saltare”. Come? “Con qualche colpetto di scarpa. Poi si sa, come le ciliegie: una mattonella tira l’altra e ora non ce n’è rimasto nemmeno il seme”.

Oggi quel marciapiedi è sguarnito ed è rimasto un semplice vasconcino, polveroso, delimitato dal triste cordoletto che non deve contenere più nulla. Nessuno si è premurato di buttarci una mano di cemento o una carretta di bitume.

Che fare? La titolare della lavanderia di fronte ha protestato dichiarando che quello stato di cose la danneggia e che i suoi clienti rischiano di rompersi l’osso del collo.Ma la questione va avanti così  – o, meglio, resta al palo – da qualche anno. “E noi paghiamo le tasse!”, il commento sconsolato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento