rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Gira con un manganello telescopico nel bagagliaio dell'auto, nei guai 30enne

Sotto processo anche per il porto non giustificato di un coltello: "Me li sono dimenticati in macchina"

Fermato per un controllo per la verifica del rispetto delle misure anti Covid ha tutto in regola, ma quando le forze dell’ordine aprono i portabagagli finisce nei guai.

Un 30enne, albanese, difeso dall’avvocato Vittorio Lombardo, è finito sotto processo “perché senza giustificato motivo portava fuori della propria abitazione o delle pertinenze di essa, posti all’interno del bagagliaio del veicolo che conduceva, un manganello estensibile in metallo, della lunghezza complessiva di 55 centimetri e un coltello a serramanico con la lama appuntita della lunghezza di 6 centimetri”.

Il giovane era stato fermato a Perugia il 4 gennaio del 2020. Alle richieste del perché fosse in possesso del manganello e del coltello aveva risposto di averli dimenticati in auto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gira con un manganello telescopico nel bagagliaio dell'auto, nei guai 30enne

PerugiaToday è in caricamento