rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Maltrattamenti e violenze sulla moglie, in aula le vicine di casa: "Ci raccontava delle botte con la mazza da baseball e della testa infilata nel water"

Marito sotto processo per violenza sessuale e soprusi nei confronti delle ex moglie e della figlia

Le vicine di casa raccoglievano le confidenze della donna, vittima delle violenze del marito e la spingevano a rivolgersi alle forze dell’ordine e alla giustizia. Non solo per lei, ma anche per la figlia, anch’essa bersaglio degli scatti d’ira e dei maltrattamenti dell’uomo.

L’imputato, un 67enne difeso dall’avvocato Chiara Casaglia, è accusato di aver tenuto “comportamenti ripetuti nel tempo e gravemente lesivi della persona e dei principi della convivenza e dell’etica familiare” attraverso i quali “maltrattava la moglie …, anche in presenza della minore …, e la minore stessa, mediante reiterate condotte di violenza fisica e verbale”. La donna e la figlia si sono costituite parte civile tramite l’avvocato Marco Marmottini. Gli episodi contestati sono avvenuti tra il 2004 e il 2016, e sarebbero terminati solo quando la donna ha lasciato l’abitazione coniugale.

Secondo l’accusa l’imputato avrebbe picchiato la donna anche con una mazza da baseball, costringendola ad “avere rapporti sessuali contro la sua volontà”, ponendo in essere “atti di prevaricazione, di disprezzo e di abuso” che avrebbero reso impossibile la vita alla moglie e alla figlia, costrette “ad abbandonare i

Molteplici gli episodi in cui, dopo averla minacciata e insultata, l’avrebbe “picchiata, colpendola con calci e pugni su tutto il corpo ogni volta che la stessa tentava di opporsi al suo volere”, costringendola “a consegnargli tutti i proventi del suo lavoro, dietro minaccia di ulteriori percosse”.

L’accusa di maltrattamenti riguarda anche i suoi comportamenti nei confronti della minore, afferrata per una gamba e “mettendole la testa nel water” oppure “immergendole la testa nella vasca da bagno piena d’acqua” perché non stava facendo bene i compiti.

Nel corso dell’udienza di oggi davanti al I Collegio del Tribunale penale di Perugia sono state sentite le vicine di casa con le quali la donna parlava, raccontando di quanto avveniva in casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti e violenze sulla moglie, in aula le vicine di casa: "Ci raccontava delle botte con la mazza da baseball e della testa infilata nel water"

PerugiaToday è in caricamento