Botte alla moglie e maltrattamenti, anche davanti ai figli: denunciato padre-padrone

Il fatto a Città di Castello. La donna ha rifiutato di querelare il marito e di farsi visitare dai medici, ma i carabinieri hanno proceduto lo stesso

Maltrattamenti fisici e psicologici che andavano avanti da tempo. Anche davanti ai figli. Con la casa che diventa una prigione. Ma al culmine dell’ennesima lite la donna ha deciso di fermare tutta quella violenza e ha chiamato i carabinieri. Così un 38enne di Città di Castello è finito denunciato dagli uomini dell’Arma con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

La donna, di 35 anni, non ha voluto sporgere denuncia nei confronti del marito, né farsi vistare dai sanitari del pronto soccorso. I carabinieri hanno proceduto comunque, visto che per il reato di maltrattamenti in famiglia è previsto che si proceda d’ufficio, anche in assenza di querela. La donna e i suoi figli, al momento, sono ospitati in una casa d’accoglienza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Non rispetta le norme anti Covid-19, multato parrucchiere e negozio chiuso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento