rotate-mobile
Cronaca

Violenza, picchiata dall'ex compagno: ha rischiato di perdere la vista

Un calvario durato 4 anni dopo la separazione: botte, minacce, stalking e il tutto davanti alla figlia minorenne. Alla fine però sono scattate le manette per l'aggressore

I Carabinieri di Perugia hanno arrestato un uomo, E.O. le iniziali, 34enne nigeriano, che si è reso responsabile per anni di maltrattamenti in famiglia ed atti persecutori. Lo straniero, infatti, dal 2010 a oggi è stato l'autoe di minaccia, lesioni, molestie e di stalking nei confronti della ex convivente.

Le indagini dei carabinieri sono scattate a seguito di una denuncia partita nel mese di maggio, quando la donna, dopo aver preso coraggio, si è presentata in caserma per denunciare le aggressioni subite da parte del suo ex compagno, che le avevano procurato gravi lesioni a un’occhio e ad un piede. La donna era stata involontaria vittima anche di una serie di minacce di morte telefoniche e anche tramite messaggi. 

Il calvario subito dalla donna è stato confermato ai militari sia dagli amici che parenti della vittima. A quel punto sono scattati gli arresti domiciliari nei confronti dell’uomo. Tra l'altro sia lo stalking che le violenze fisiche sono state fatte davanti alla figlia minorenne della coppia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza, picchiata dall'ex compagno: ha rischiato di perdere la vista

PerugiaToday è in caricamento