menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, riaperte strade e famiglie ritornano a casa: disagi a Magione, Perugia e Marsciano

C'è un lento ritorno alla normalità dopo gli allagamenti che hanno fatto evacuare otto famiglie nell'area del magionese. Ma danni e disagi anche nel perugino

Sta lentamente rientrando l'emergenza maltempo nella zona di Magione, il comune più colpito della provincia di Perugia dopo la bomba d'acqua di ieri pomeriggio - 5 ottobre - che ha mandato in tilt fogne e fatto esondare fossi e torrenti. La sala operativa del Comune di Magione - interpellata da Perugiatoday.it - ha spiegato che tutta la viabilità principale è stata riaperta mentre alcune arterie secondarie sono ancora invasi da alcuni smottamenti a cui si sta provvedendo alla rimozione. Sono tutti rientrati nelle proprie abitazioni le otto famiglie evacuate ieri sera dopo allagamenti in serie. C'è un leggero ottimismo per le prossime ore: il bollettino meteo parla di piogge di minore intensità. 

Nel resto della Provincia sono oltre una trentina gli interventi eseguiti in provincia di Perugia dai vigili del fuoco, tra la notte e la prima mattinata, per gli allegamenti e gli alberi caduti in seguito al maltempo (da diverse ore comunque non piove piu'). Hanno riguardato soprattutto la zona del Trasimeno, ma anche quella di Marsciano e Perugia. A Prepo i vigili sono dovuti intervenire con un'autogru per rimuovere un albero. Nessun problema viene comunque segnalato per le persone. Ieri sera salvato un automobilisti dai Vigili del Fuoco che era rimasto intrappolato da 70 centimetri di acqua in un sottopasso a Taverne di Corciano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento