rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Arriva la quarta Casa dell’acqua nel territorio di Magione: in 12 anni su 64 impianti risparmiate 17 milioni di bottiglie plastica

"L'acqua della Fonte Urbana è acqua buona e ‘sicura’, poiché una volta al mese la preleviamo e facciamo le analisi per verificare che tutti i parametri siano conformi alla legge"

Arriva la quarta Casa dell’acqua nel territorio di Magione: dopo piazza Simoncini, San Feliciano e Agello, quella inaugurata stamani a Sant’Arcangelo dai vertici di Umbra Acque e dall'amministrazione comunale, va ad aggiungersi alle altre 64 strutture installate in provincia di Perugia a partire dal 2011 dalla società del servizio idrico. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza dell’amministratrice delegata di Umbra Acque, Tiziana Buonfiglio, del presidente, Filippo Calabrese, di Andrea Vitali responsabile gestione operativa e della consigliera del Cda, Federica Lunghi. Presenti inoltre il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, l'assessore Massimo Ollieri e la consigliera comunale Vanessa Stortini. All'inaugurazione c'erano anche i bambini della scuola d'infanzia di Sant'Arcangelo che hanno recitato filastrocche e cantato canzoni dedicate all'acqua.

“Dal 2020 al 2022 i tre impianti installati in questo comune – hanno affermato l’ad Buonfiglio e il presidente Calabrese – hanno erogato 900 mila di litri d’acqua, evitando la produzione di 600mila di bottiglie di plastica, pari a oltre 500 al giorno con quasi 90 tonnellate di anidride carbonica non immessa nell’ambiente. Quella della Fonte Urbana è acqua buona e ‘sicura’, poiché una volta al mese la preleviamo e facciamo le analisi per verificare che tutti i parametri siano conformi alla legge. Nella struttura – hanno ricordato - è anche presente il Qr Code grazie al quale si può scaricare l’app Waidy e geolocalizzare la Fonte più vicina ed avere ogni informazione sulla qualità dell’acqua erogata».

Umbra Acque ricorda che le chiavette ricaricabili da utilizzare per prelevare l'acqua, sono disponibili al Bar Sant'Arcangelo, in via della Sapienza,127. La società sottolinea inoltre che dal 2020 al 2022 le Fonti Urbane hanno erogato 26 milioni di litri d’acqua, evitando la produzione di 17 milioni di bottiglie di plastica con più di 4mila tonnellate di anidride carbonica non immessa nell’ambiente Inoltre, anche questo impianto è covid-free: l’erogazione dell’acqua infatti, avviene passando la mano davanti ad un lettore ottico senza la necessità di premere pulsanti. Inoltre è presente un pannello informativo che illustra le caratteristiche dell’acqua erogata e dei relativi benefici ambientali. Il pannello informativo fornisce inoltre anche informazioni sul Servizio Idrico (interruzioni programmate, rotture e quant’altro).

“Questi impianti, oltre a essere funzionali, ci permettono concretamente di contribuire al miglioramento della qualità ambientale - ha detto il sindaco Chiodini -: i dati forniti da Umbra Acque lo dimostrano. Si tratta di un servizio innovativo che è stato possibile realizzare grazie alle risorse messe a disposizione dall'Auri. Ringrazio dunque la società che lo ha realizzato, oltre all'assessore Ollieri e alla consigliera Stortini che si sono adoperati per avere questa quarta Fonte Urbana”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la quarta Casa dell’acqua nel territorio di Magione: in 12 anni su 64 impianti risparmiate 17 milioni di bottiglie plastica

PerugiaToday è in caricamento