menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Magione, non c'è traccia bimbo scomparso: il padre rischia il carcere per spaccio

Il bimbo a soli due anni ed è sparito insieme al padre che aveva detto alla moglie di andare a fare una piccola passeggiata. L'uomo è tunisino e si teme una fuga all'estero dato che a novembre si chiude il processo per droga che lo vede protagonista

Non c'è traccia di Samy: il piccolo di due anni che il padre ha portato via da casa con la scusa di una piccola passeggiata martedì sera. La mamma - si chiama Ramona ed è romena - ha denunciato tutto ai Carabinieri di Magione - la famiglia vive a San Feliciano - che hanno subito avviato le indagini. Anche questa mattina i militari - guidati dal Capitano Sardu -  hanno effettuato diversi controlli anche su gran parte del suolo nazionale senza però ottenere nessuna pista.

 La famiglia è di origine straniera e per questo il personale dell'Arma oltre alle verifiche nella zona, sta monitorando anche gli aeroporti. Il padre - originario della Tunisia - è fuggito portando con sé tutti i denari della famiglia e i passaporti. Una fuga studiata anche perchè a novembre rischiava di finire in carcere - il processo è in corso - per diverse storie di droga. Da qui l'ipotesi che l'uomo stia cercando di tornare in patria.

I carabinieri stanno anche approfondendo i rapporti all'interno della famiglia (la coppia ha anche un altro figlio
di pochi mesi) descritti dalla donna senza particolari problemi. La mamma ha lanciato un appello tramite facebook. Le foto di Samy sono state diramate. I militari stanno effettuato dei rilievi puntando anche sui rilievi delle cellule telefoniche.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento