menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Made in Umbria. In viaggio dallo stabilimento in Francia a Miralduolo di Torgiano... prima di diventare parquet

Orgoglio umbro. In viaggio dallo stabilimento di Fontaines in Francia a Miralduolo di Torgiano... prima di diventare parquet. Un successo aziendale declinato in tre step. Mezzo secolo di lavoro e di primato. La famiglia Margaritelli può vantare un secolo e mezzo di imprenditoria. Ed è famosa per il marchio Listone Giordano, portato e conosciuto in tutto il mondo. I Margaritelli sono gente che crede in valori identitari italiani quali il design, l’estetica, il bello, la storia, l’equilibrio tra uomo e natura. Per questo, propone un prodotto dalla materia prima alla lavorazione finale.

I successi sono stati scanditi da tre fondamentali step. Nel 1984 il brevetto di Listone Giordano che si afferma come leader mondiale nel mercato dei pavimenti in legno. Poi il 1995, con la nascita di una rete vendita in franchising, in cinquanta paesi nel mondo. Quindi il 2006, con l’ingresso nel ondo del design, grazie al primo progetto sperimentale Natural Genius presentato al Solomon uggenheim Museum di New York.

L’estate scorsa abbiamo visto al Frontone la proposizione di un documentario promozionale di gran classe sulla “foresta che parla”, prodotto multimediale che incrocia informazione e cultura. L’area della sede umbra (foto) si trova nello stesso terreno dove, nel 1946, venne fondata l’azienda vitivinicola Terre Margaritelli, passata – nel 2000 – dal tradizionale al biologico. Un punto fermo della famiglia Margaritelli è la passione per la cultura e per l’arte. Impossibile non citare l’acquisto di un’opera fondamentale del Pinturicchio, avvenuta nel 2004 ed esposta in contemporanea alla ricorrenza del cinquantenario di sacerdozio del parroco di Torgiano, monsignor Giuseppe Piccioni. 

Fu un momento toccante e di altissima emozione che seppe coniugare la relazione di Nucciarelli, l’arte del Pinturicchio, la musica di Morricone, in un’efficace sintesi di moderno mecenatismo. Da questa vocazione tutta umbra nasce la Fondazione Giordano, con lo scopo di dar voce all’arte e alle mostre, agli studi sulla tecnologia, sull’innovazione, sull’architettura e sul design contemporaneo, ma anche per sostenere altre forme di cultura come la musica, con eventi speciali dalla classica al jazz. La sede della Fondazione si trova a Villa Spinola, una dimora del tardo Seicento immersa in un parco secolare, oggi attrezzata con biblioteca, sale per ricevimenti, aule didattiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento