Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Umbertide

Umbertide, lupi nell'allevamento di bovini: ucciso e sbranato un vitello di Chianina

L'episodio ieri sera nella zona di Arcelle. Le istituzioni chiamate a tutelare l'esistenza della specie lupo, ma anche sostenere gli allevatori

Un dramma per gli allevatori, danneggiati quasi quotidianamente dalla fauna selvatica. Se non sono i cinghiali che devastano i campi, sono i lupi che uccidono gli animali.

L’ultima aggressione la notte scorsa, con i lupi che hanno assalito una mandria di bovini di razza chianina che pascola allo stato brado nella zona di Arcelle di Umbertide, uccidendo un vitello e lasciando la carcassa nel terreno. Gli animali non sono ricoverati in stalla la notte e vivono in un ampio territorio recintato da un filo elettrificato. Viste le dimensioni del vitello e le modalità dell’attacco è ipotizzabile che i lupi fossero almeno in numero di tre esemplari.

La preoccupazione tra allevatori e residenti nella zona è forte, con il timore che possano verificarsi ulteriori attacchi che rappresentano un danno economico importante, soprattutto in questo periodo di crisi economica che sta impoverendo sempre di più il settore dei consumi. 

L’intervento delle istituzioni, quindi, è fondamentale per conservare la specie lupo in natura, ma anche sostenere gli allevatori con interventi per migliorare le recinzioni (anche se in questo caso il lupo si è dimostrato più furbo e riuscendo a passare tra i fili elettrificati) e ristori per le perdite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbertide, lupi nell'allevamento di bovini: ucciso e sbranato un vitello di Chianina
PerugiaToday è in caricamento