IL PROTAGONISTA Lo chef Valentino Palmisano premiato a Fontignano

E' allo chef dello stellato "Vespasia" che Fontignano attribuirà la "Forzina d'Argento" 2017 in occasione di Fontignano a Tavola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

E’ a Valentino Palmisano, chef dello stellato "Vespasia" di Norcia, che la Pro loco di Fontignano attribuirà la “Forzina d’argento” 2017, in occasione della 31 edizione della Festa della frazione di Perugia nota per custodire la tomba del Perugino ed il suo ultimo capolavoro. Il riconoscimento sarà consegnato domenica 30 luglio, durante una serata che vedrà tra gli ospiti della manifestazione anche il sindaco di Perugia Andrea Romizi. La giuria del premio, alla sua seconda edizione, nella motivazione ha voluto sottolineare i successi conseguiti da Palmisano nelle sue tante esperienze internazionali, che gli hanno fatto guadagnare una brillante posizione nella top ten dei migliori Chef italiani all’estero. Ma gli organizzatori hanno voluto anche premiare la decisione coraggiosa che lo chef ha preso nell’accettare l’incarico di mettere a disposizione le sue qualità professionali a beneficio della Valnerina, Norcia come sede di lavoro, in un anno così difficile per quella comunità .

"La sua decisione merita di essere apprezzata e additata come esempio di chi vuole adoperarsi per la ricostruzione della città e per la rinascita di tutta il territorio colpito dal terremoto”, hanno dichiarato gli organizzatori della manifrstazione. Durante la serata di gala di domenica prossima Palmisano, oltre a visitare i luoghi più significativi dell’antico borgo e ad intrattenersi con i cuochi di Fontignano, riceverà la “forzina”, strumento delle tavole del ‘400 – poi evoluto nella forchetta attuale – che è il simbolo tradizionale di "Fontignano a tavola". Valentino ha promesso di voler dare consigli agli ospiti presenti e alle cuoche della sagra, che pure hanno esperienza da vendere, e propongono anche quest’anno un menù ricco che spazia dall’oca arrosto agli umbricelli conditi con diversi ragù di carne.

Torna su
PerugiaToday è in caricamento