menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa umbra: lite per l'incarico di amministratore unico, ma il Tar deciderà dopo la scadenza del mandato

L'amministratore incaricato fino a maggio di quest'anno non ci sta e porta in aula la Regione, ma l'udienza è fissata a luglio

L’incarico di dirigente della Scuola umbra di amministrazione dura solo un anno, il vincitore del concorso si rivolge al Tribunale amministrativo per prolungare i termini, ma i giudici amministrativi decideranno due mesi dopo la conclusione dell’incarico stesso.

Alberto Naticchioni, rappresentato dall'avvocato Francesco Augusto De Matteis, “all'esito della prescritta procedura selettiva” è stato nominato amministratore unico del consorzio “Scuola umbra di amministrazione pubblica”, tuttavia l'incarico avrà la durata di un solo anno, con decorrenza 1° giugno 2019 e scadenza a maggio del 2020. Da qui il ricorso contro Regione Umbria, Provincia di Perugia, Agenzia per il diritto allo studio universitario dell'Umbria, consorzio “Scuola umbra di amministrazione pubblica”, Provincia di Terni, Comune di Perugia, Comune di Terni, Università degli Studi di Perugia, Università per Stranieri di Perugia, Consiglio delle Autonomie Locali dell'Umbria, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale - Arpa Umbria, Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche, Agenzia Forestale Regionale dell'Umbria, chiedendo l’annullamento del decreto che impone la durata di un anno dell’incarico, anche sulla base dello statuto del consorzio che prevede una nomina “per un periodo di tempo non superiore a cinque anni e può essere riconfermato”. Oltre alla revoca del decreto si chiedeva la trattazione immediata del caso o una sospensiva dello stesso.

Secondo i giudici amministrativi il caso è troppo complesso per essere trattato in “forma semplificata” e immediata. Il ricorrente, inoltre, avrebbe dovuto presentare domanda cautelare nel momento in cui la Regione aveva effettuato “… la pubblicazione dell’elenco degli avvisi relativi alle nomine e designazioni”, tra cui quella della Scuola.

Non potendo anticipare il giudizio, quindi, è stata fissata l’udienza di discussione al 7 luglio del 2020, cioè oltre un mese dopo la scadenza dell’incarico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento