rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Gualdo Tadino

Lite in strada a Gualdo Tadino, rompe le costole a calci e pugni al rivale: processato

L'accusa: lesioni personali gravi con una malattia di oltre 20 giorni per la vittima costrette a ricorrere alle cure dei medici

Un uomo di 58 anni è finito sotto processo per aver mandato all’ospedale un’altra persona a seguito di una lite.

L’uomo, difeso dall’avvocato Rossano Monacelli, è accusato di “avere, mediante calci, pugni e spinte, cagionato una lesione personale” ad un conoscente “consistita nella frattura della decima costa di destra, giudicata guaribile in 25 giorni”.

Secondo la ricostruzione dell’accusa i due avrebbero iniziato a litigare per futili motivi, dalla discussione si sarebbe presto passati alle mani e uno dei due litiganti avrebbe preso il sopravvento, malmenando l’altro e mandandolo in ospedale.

L’episodio era avvenuto a Gualdo Tadino nel 2014, dopo 7 anni il processo è ancora davanti al giudice monocratico e l’udienza di oggi è stata rinviata per l’astensione degli avvocati che protestano contro le fatiscenti condizioni del palazzo del Tribunale penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in strada a Gualdo Tadino, rompe le costole a calci e pugni al rivale: processato

PerugiaToday è in caricamento