menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La lite in casa degenera, armato di ascia aggredisce la madre e i poliziotti: arrestato

Il 36enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Capanne: ha inseguito la madre fino a casa della sorella

Fermato appena in tempo. Armato di un'ascia aggredisce la madre anziana e anche i poliziotti: 36enne arrestato e rinchiuso nel carcere di Perugia.

E' successo nella serata di martedì a Strozzacapponi. Gli agenti della Volante, allertati da una telefonata per una violenta lite in famiglia, sono intervenuti sul posto. Al loro arrivo, secondo la ricostruzione della Questura, hanno trovato un'auto parcheggiata all'esterno dell'abitazione. Il conducente è sceso, impugnando un'ascia, e ha aggredito gli agenti. Nonostante la furia, i poliziotti sono riusciti a disarmare il 36enne e a bloccarlo. 

Secondo quanto accertato l'uomo, poco prima di essere bloccato, aveva pesantemente insultato ed aggredito la madre 70enne afferrandola con violenza per il collo, costringendo la donna ad allontanarsi in macchina per rifugiarsi nell’abitazione della figlia. E non è finita qui. Il 36enne è andato a casa della sorella e, impugnando un’ascia, ha danneggiato a calci la porta di casa della donna. Quando gli agenti gli hanno spiegato che sarebbe stato accompagnato in Questura li ha aggrediti e minacciati di nuovo. Bloccato per la seconda volta.

Arrestato per maltrattamenti in famiglia, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e rinchiuso nel carcere di Capanne a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento