rotate-mobile
Cronaca

Sottoposta a un delicato intervento, la commovente storia di Giulia: "Professionalità e umanità, grazie a tutti"

La giovane di 25 anni è stata sottoposta a un delicatissimo intervento in cui le hanno ricostruito parte della gabbia toracica. La lettera di Giulia al personale medico sanitario dell'ospedale di Perugia

Riceviamo e pubblichiamo questa bellissima lettera di ringraziamento di una giovane di 25 anni, presa in cura dall'Ospedale Santa Maria della Misericordia  di Perugia e sottoposta a un delicato e innovativo intervento chirurgico. Una lettera in cui, oltre a raccontare la sua storia, ha voluto mettere in luce il grande lavoro non solo professionale, ma umano, di tutto il personale medico - sanitario che l'ha accompagnata nel suo percorso di guarigione. 

Buona lettura 

Sono Giulia, una ragazza di 25 anni di Assisi e vorrei raccontarvi la mia storia. Dopo aver avuto la diagnosi di Sarcoma di Ewing, nel mese di marzo 2018 sono diventata una paziente del reparto di Oncologia Medica dell’Ospedale di Perugia, sapientemente diretto dal Dottor Fausto Roila. Sono stata presa in carico dal Dottor Luca Marcomigni che da subito ha dimostrato una grande professionalità e un attaccamento al suo lavoro e ai suoi pazienti, che spesso va al di là del suo orario di servizio.

La stessa professionalità e grande umanità posso dire di averla trovata anche in tutto il personale del reparto: dottori, infermieri e operatori socio sanitari (OSS). Questi affiancano i pazienti non solo dal punto di vista medico, ma dando un sostegno e una vicinanza che aiuta a superare anche le giornate più buie della malattia e dello stare in ospedale. Sono come una grande “famiglia” che mi ha accolta ed è stata al mio fianco in ogni momento. Il minimo che posso fare è dirgli grazie.

Ad un certo punto del mio percorso il Dottor Marcomigni ha passato il mio caso al Professor Puma, primario del reparto di Chirurgia Toracica. Il Professor Puma, insieme alla sua équipe, ha impegnato le proprie forze per offrirmi il meglio in questo campo.

Grazie alle Dottoresse Rosanna Capozzi e Valeria Riparulo, al Dottor Alberto Matricardi, agli specializzandi e in particolare al Dottor Jacopo Vannucci per ciò che hanno fatto. Grazie ad una collaborazione internazionale, all’équipe di chirurgia plastica diretta dal Professor Carmine Alfano e agli anestesisti tra cui il Dottor Mattia Meattelli è stato realizzato il mio intervento in cui è stata utilizzata una protesi innovativa in titanio poroso che ha sostituito parte della mia gabbia toracica sinistra. Il loro grande lavoro è stato fatto sia prima e durante l’intervento, sia durante tutta la mia degenza in cui non hanno mai smesso si starmi vicino. In tutto ciò è stato fondamentale il contributo di tutti i dottori, infermieri e OSS del reparto di Chirurgia Toracica e, nei primi giorni, degli operatori del reparto di Anestesia e Terapia Intensiva Post Cardiochirurgica (TIPOC).

La mia storia non finisce qua, ma ho voluto scrivere questi ringraziamenti perché vengano conosciute le eccellenze presenti in questa struttura umbra e il loro lavoro sempre innovativo e ricercato, cosicché questo possa essere utile ad altri malati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottoposta a un delicato intervento, la commovente storia di Giulia: "Professionalità e umanità, grazie a tutti"

PerugiaToday è in caricamento