rotate-mobile
Cronaca

"Potete fare meno rumore?" e il fidanzato della coinquilina lo pesta a sangue

La vicenda è approdata in tribunale, ma oggi, 2 marzo, in aula c'è chi ha dato una versione e chi ne ha data un'altra completamente diversa

Può succedere, a volte, che la convivenza tra coinquilini possa essere impresa assai ardua. Ne sa qualcosa il giovane che si è seduto oggi, 2 marzo, sul tavolo dei testimoni per raccontare cosa successe la sera in cui il fidanzato della ragazza con cui condivideva le spese di casa gli si è rivoltato contro, spedendolo di fatto al Santa Maria della Misericordia di Perugia con una prognosi di 30 giorni.

Il ragazzo, che porta ancora i segni di quella aggressione, come lui stesso ha riferito al giudice Alessandra Grimaccia, indicando il naso, sembrerebbe essere stato "pestato" dopo aver chiesto più volte all'imputato "di smetterla con i festini che si protraevano fino all’alba”. “Una situazione durata per ben sette mesi – ha raccontato il ragazzo -, alla fine ho dovuto chiamare la proprietaria dell’appartamento e chiederle di intervenire”. Poi il patatrac.

Il ragazzo la stessa sera è tornato a casa, convinto che la donna fosse riuscita a “ripristinare l’ordine”, ma appena varcata la soglia si è sentito dare dell’infame. La baruffa è subito scoppiata, ma ad avere la peggio è stato il denunciante che si è visto arrivare un pugno all’occhio sinistro. Pugno che gli ha causato la contusione di mandibola e bulbo oculare, nonché la frattura del setto nasale.

A dare, però una versione diversa dell’accaduto è stato  il giovane fidanzato della ragazza che, in aula ha prima parlato di idilliaci rapporti con l’ex coinquilino e poi di “un’inciviltà senza pari, con pentolini e cucchiai nascosti addirittura nel parchetto di casa antistante l’abitazione”. Il giovane ha poi tenuto a sottolineare che quell’aggressione non c’è mai stata. A dare risposta a questa domanda sarà chi ha assistito alla scena. Le testimonianze dei presenti sono attese per la prossima udienza, fissata per il 12 ottobre 2015.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Potete fare meno rumore?" e il fidanzato della coinquilina lo pesta a sangue

PerugiaToday è in caricamento