rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Operaio resta incastrato nel macchinario da pulire, quasi centenario sotto processo per lesioni

L'anziano era il responsabile della sicurezza sul lavoro e della tutela della salute dei lavoratori della ditta

Un quasi centenario è sotto processo per un infortunio sul lavoro occorso a un dipendente mentre ripuliva un macchinario.

L’uomo, difeso dagli avvocati Marco Gambuli e Giovanni Giuntini, è accusato di lesioni personali colpose perché “in qualità di responsabile in materia di igiene e sicurezza sul lavoro e di tutela della salute dei lavoratori” di una ditta, per “colpa consistita in negligenza, imprudenza, imperizia, nonché nell’inosservanza delle norme concernenti la normativa in materia di sicurezza sul lavoro”, avrebbe cagionato a un dipendenti di un’agenzia di lavoro interinale delle lesioni con indebolimento della funzione della mano.

Secondo la Procura di Perugia il macchinario per il trasporto e l’incollaggio dei sacchi non avrebbe rispettato le norme di sicurezza “in quanto al momento dell’apertura delle protezioni mobili deve arrestarsi e riprendere a funzionare fino a che, dopo aver riposizionato gli schermi di protezione, non viene dato un nuovo comando di marcia”.

L’infortunio si sarebbe verificato mentre l’operaio era intento alle operazioni di pulizia del macchinario e “veniva trascinato, preso a contrasto nello spazio tra le due catene l’infortunato avesse premuto l’interruttore di arresti della macchina e avesse aperto i portelli di protezione”.

La chiusura delle indagini è del 2017. Nel corso dell’ultima udienza un testimone non si è presentato e il giudice ha inserito il procedimento nel protocollo del Tribunale penale di Perugia, rinviando al 2024 per la dichiarazione di prescrizione. L’imputato è del 1928 e a quella data avrà 96 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio resta incastrato nel macchinario da pulire, quasi centenario sotto processo per lesioni

PerugiaToday è in caricamento