Basta incidenti, serve più sicurezza: Regione e Inail siglano accordo per la tutela dei lavoratori

Regione Umbria e Inail unite per la promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, attraverso interventi comuni finalizzati alla prevenzione di infortuni e malattie professionali

Regione Umbria e Inail unite per la promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, attraverso interventi comuni finalizzati alla prevenzione di infortuni e malattie professionali. Nei giorni scorsi, infatti, la Direzione Salute, Welfare, organizzazione e risorse umane della Regione e la Direzione regionale per l’Umbria dell’Inail hanno siglato un protocollo d’intesa per ribadire la necessità di potenziare le sinergie e la cooperazione interistituzionale, sviluppate finora su questi temi.

L’accordo, fa sapere Palazzo Donini, è frutto di un percorso avviato da tempo e prevede l’impegno, di entrambe le parti, a collaborare per la realizzazione di progetti dedicati alla formazione, assistenza, consulenza e informazione, ma anche alla diffusione di buone pratiche e di soluzioni tecnologiche per migliorare l’organizzazione del lavoro e il livello di tutela del lavoratore. È inoltre previsto lo scambio di informazioni, dati e flussi informativi, su materie di reciproco interesse, per studi e analisi volti a indirizzare politiche di prevenzione efficaci. Le attività di progettazione delle singole iniziative prenderanno il via nei prossimi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Regione Umbria – spiega dall’assessore  regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini - è molto attenta al tema della sicurezza negli ambienti di lavoro e impegnata nella promozione benessere dei lavoratori, attraverso il ‘Piano regionale della prevenzione 2014-2018’, che prevede un apposito programma dedicato ai luoghi di lavoro, con una serie di azioni portate avanti dalle strutture sanitarie competenti e in sinergia con vari soggetti istituzionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento