Via Dottori, procedono i lavori del ponte: conclusione a giugno

Boccali, accompagnato dall'assessore alle infrastrutture Ilio Liberati e dai tecnici del Comune ha effettuato un sopralluogo in Via Dottori per l'ampliamento della sede stradale

Il sindaco di Perugia, Wladimiro Boccali, accompagnato dall’assessore alle infrastrutture, Ilio Liberati e dai tecnici del Comune e della ditta che esegue l’intervento, ha compiuto un sopralluogo al cantiere di Via Dottori, dove si sta lavorando per l’ampliamento del ponte, in pratica l’ultima tranche della nuova viabilità di accesso al polo sanitario, fondamentale anche per rendere più fluida la circolazione in un’area delicatissima della città. In pratica, il tratto del vecchio ponte rappresenta oggi una breve ma penalizzante “strozzatura” della rete viaria.

Il programma dei lavori procede secondo i tempi stabiliti e l'oggetto della visita, in particolare, è stato il varo delle strutture di acciaio che formano il nuovo ponte, collocato a fianco di quello già esistente, in modo da raddoppiare la sede stradale e creare un'arteria a quattro corsie.

“La conclusione dei lavori  - spiega l’ assessore Liberati - è prevista per giugno, ed allora il progetto della nuova viabilità sarà completo. Ne guadagnerà uno dei nodi più importanti per la circolazione, che serve funzioni decisive come quelle del Santa Maria della Misericordia,  ma non solo”.

L’opera al cui finanziamento ha concorso la Regione dell’Umbria con il contributo di 1 milione di euro, completerà infatti - insieme alla bretella di accesso al parcheggio Gambuli da Via Trancanelli, anch’essa in fase di ultimazione da parte dell’Università di Perugia e alla soppressione del passaggio a livello di Centova i cui lavori inizieranno entro i prossimi mesi - l’insieme di opere a suo tempo definite, ed in grandissima parte già realizzate da tempo, nel Protocollo d’intesa tra Regione, Comune e Provincia di Perugia, Azienda Ospedaliera e Università degli Studi, per l’accesso al nuovo Polo sanitario-universitario regionale del Santa Maria della Misericordia.

Liberati ha inoltre ricordato che i lavori fin qui eseguiti sono stati particolarmente impegnativi per quanto riguarda la predisposizione del piano di posa del nuovo rilevato stradale di altezza pari a ben 8 metri nel punto più alto, il consolidamento di quello esistente, la bonifica della struttura del vecchio ponte che ha manifestato fenomeni di instabilità ed infine il drenaggio e la canalizzazione delle acque di falda e di scorrimento superficiale.

La complessità di tali lavori pur comportando qualche onere in più (ma la spesa è stata comunque contenuta entro lo stanziamento originario di 2,4 milioni di euro) ha permesso, oltre la bonifica idrogeologica dell’area circostante, anche e soprattutto l’esecuzione di tutti i lavori senza ricorrere alla chiusura della strada come originariamente previsto per un periodo di circa tre mesi, eliminando di conseguenza tutti i comprensibili gravi disagi al traffico di intensità particolarmente consistente in quell’area (circa 50.000 veicoli al giorno nei due sensi).
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

  • Truffa del gratuito patrocinio, bufera su alcuni avvocati perugini

  • Segano una quercia e prendono la legna, peccato fosse del Comune: denunciati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento