Cronaca

LA DENUNCIA Lavori straordinari al Giardino del Frontone; ma il Comune si è attenuto alle norme?

Finalmente iniziati gli scavi per il complesso lavoro di ristrutturazione ai giardini del Frontone. La segnalazione giunge da Giuliano Cianelli, amante della città e frequentatore del Frontone, in quanto appassionato cinofilo, abituato a portare la sua fedelissima Dora a sgambare nel più antico giardino della Vetusta.

Come si può agevolmente notare dalle foto allegate dal nostro lettore, gli scavi in atto all'interno del muro perimetrale sono di notevole profondità. Dice Cianelli: “A mio modestissimo avviso, dovrebbero attirare l'attenzione di qualche esperto in archeologia, al fine di verificare se nella zona di scavo o tra i detriti di risulta dovessero uscire fuori reperti di un certo significato”.

“Questa mattina – aggiunge Cianelli – ho anche incontrato il Direttore dei lavori, l’ingegner Marco Eugeni, che è stato molto gentile nel rispondere alle mie domande, che non riguardavano, comunque, ciò che sono a segnalare”. L’indicazione del lettore pare quanto mai opportuna. Dovrebbe, infatti, essere noto che il Frontone fu anticamente sede di una necropoli etrusca. Fin dal 1400 e in età braccesca fu utilizzato come campo d’arme e vi si tennero esercitazioni di truppe.

Nel 1700 fu individuato come sede per le adunanze estive dell’Accademia degli Arcadi, che vi curarono la costruzione del noto Arco di Trionfo, su progetto di Baldassarre Orsini. Ora, niente di più facile che, scavando a queste profondità, possa tornare alla luce qualche emergenza di carattere antiquario.

Ora, la legge prevede – in tali occasioni – la presenza di un archeologo che segua le fasi del lavoro. E, se del caso, attiri l’attenzione su eventuali emergenze meritevoli di considerazione. Ci si chiede: il Comune di Perugia si è attenuto a questo obbligo? A detta del nostro interlocutore, sul posto c’erano soltanto operai, impegnati nell’uso di potenti scavatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LA DENUNCIA Lavori straordinari al Giardino del Frontone; ma il Comune si è attenuto alle norme?

PerugiaToday è in caricamento