menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I lavori infiniti a San Francesco al Prato, ma vedremo mai la fine?

C’è chi osserva che ormai è diventato un pozzo senza fondo, che assorbe risorse, ma di cui non si vede mai la fine. Una grossa betoniera spara cemento a pressione dentro la chiesa, in predicato di diventare auditorium cittadino

San Francesco al Prato: lavori in corso, da tanto. C’è chi osserva che ormai è diventato un pozzo senza fondo, che assorbe risorse, ma di cui non si vede mai la fine. Una grossa betoniera spara cemento a pressione dentro la chiesa, in predicato di diventare auditorium cittadino.

Ma i lavori sembrano non finire mai. Altro che consegna alla città! Qui non si tratta di arredi, luminotecnica o studio dell’acustica: quelli sono argomenti di là da venire. Ancora siamo al grezzo. Per esempio, ora hanno steso una rete metallica per tutta la superficie del pavimento e vi gettano un cemento speciale. Dicono sia fonoassorbente e, al tempo stesso, termicamente isolante.

Sta di fatto che è la seconda soletta che si realizza. E poi ce ne dovrà essere ancora un’altra, prima della stesura del pavimento a finitura. E meno male che sono ripartiti coi lavori, perché è da tempo che non si muove foglia. 

“Speriamo – commenta un anziano – di vivere tanto da vedere l’opera finita”. Ovvio che prevede tempi non brevi.Quando si dice fare le cose con calma”. Intanto, “dum Romae consulitur, Saguntum  expugnatur”. Vedremo mai la fine?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento