menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo Murena, la chiesa dell'Università tornerà a splendere: lavori (quasi) finiti

Ultime battute per l’imponente intervento su Palazzo Murena, sede del rettorato, e sulla chiesa dell’Università (per un importo complessivo dei lavori di oltre 800 mila euro)

Ultime battute per l’imponente intervento su Palazzo Murena, sede del rettorato, e sulla chiesa dell’Università (per un importo complessivo dei lavori di oltre 800 mila euro). Nel quadro del consolidamento e del restauro conservativo di molte parti dello storico complesso monastico olivetano, rientrano anche gli interventi relativi al tetto che sono stati completati in ogni parte tranne che nelle zone perimetrali del campanile e della lanterna.

Questo è legato al fatto che ci sono da effettuare i necessari restauri a queste due parti del complesso. La chiesa vanvitelliana, che fu già Aula magna, è stata restituita al culto nel 1958 dal rettore Giuseppe Rufo Ermini. La Cappella settecentesca, dedicata a Santa Maria Assunta, risente di alcuni problemi, come quello delle infiltrazioni dal tetto. Inconveniente che è stato eliminato con
l’intervento in atto.

Le impalcature circondano anche il campanile che necessita di qualche lifting. Pure in questo caso, sono in corso le opere. I lavori interesseranno principalmente la lanterna della cupola (attraverso la quale la struttura prende luce) specie nella copertura, invasa da vegetazione infestante, e nelle lamine metalliche, da verificare una per una. Alcune saranno ripulite, mentre quelle definitivamente ammalorate verranno sostituite.

Sarà la volta buona per procedere anche alla sostituzione di alcuni di questi vetri della lucerna: qualche anno fa, poco prima della visita del cardinale Bagnasco, dei frammenti vitrei precipitarono all’interno della chiesa, mettendo in pericolo l’incolumità dei fedeli che seguono le liturgie in Cappella.

Come opera provvisionale temporanea, era stata collocata una rete metallica, sostenuta da supporti bloccati, in modo da impedire la caduta di altri frammenti. Ora verrà rimossa questa antiestetica pecetta e il lucernaio tornerà finalmente integro e visibile. Ma per fare questo è stato necessario montare una possente impalcatura (foto1) che consenta di raggiungerla.

I lavori del 1° stralcio del miglioramento sismico e riparazione dei danni di Palazzo Murena comportano un importo contrattuale di circa duecentomila euro. Dunque, sommando a questi oneri quelli dell’intervento precedente, si raggiunge un importo vicino al milione. Ma c’è onestamente da dire che, per un’operazione di portata addirittura storica, come questa, la cifra è certamente ragionevole. Considerando che, a parere unanime, i lavori sono stati finora svolti con serietà e competenza.

Per quest’ultima tranche dei lavori, il contratto con l'impresa esecutrice è stato firmato lo scorso 10 marzo. Direttore dei Lavori: ingegner Berardino Buonforte. Responsabile del Procedimento: ingegner Antonio Giordano. La spesa di 200 mila euro non sembri eccessiva, poiché comporta una serie di interventi ad alta specializzazione. Innanzitutto si tratta di effettuare il consolidamento del campanile. Inoltre occorre agire con lavori di accurato restauro della lanterna della chiesa e della torretta ottagonale. I lavori sono in fase di esecuzione e dovrebbero terminare prima dell’autunno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento