Cronaca

Avvocato "infedele" sottrae 100mila euro alla Fondazione per cui lavora: arrestato dopo 2 anni di latitanza

L'uomo, un brasiliano di 56 anni, condannato a 7 anni nel suo paese, è stato rintracciato dalla Polizia ad Assisi: era in un albergo come turista

Avvocato brasiliano deruba la Fondazione che doveva assistere nelle questioni legali e fugge in Italia. Rintracciato è arrestato ad Assisi. Il personale della Polizia di Stato lo ha rintracciato in un albergo, dove alloggiava come turista.

Il cittadino brasiliano è stato rintracciato dalla Polizia nei giorni scorsi. Dal confronto tra i documenti presentati in albergo e la lista dei ricercati internazionali gli investigatori hanno notato che poteva trattarsi di un 56enne brasiliano, ricercato in campo internazionale dalle autorità del paese sudamericano, per aver fatto uso di falsa documentazione nonché per essere concorso nella contraffazione di documenti.

Il latitante era ricercato da circa due anni da quando, un tribunale brasiliano, lo aveva condannato a 7 anni, 1 mesi e 10 giorni di reclusione in quanto, nell’esercizio della sua funzione di avvocato di una importante fondazione brasiliana deputata alla promozione della cultura e della formazione e assistenza sociale, si sarebbe appropriato indebitamente di 100.000 euro.

Gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Assisi e del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, una volta avuta certezza dell’identità del soggetto, hanno prelevato e condotto il 56enne negli uffici di polizia per procedere all’esecuzione del provvedimento.

L'uomo è stato portato in carcere a Capanne in attesa dell'avvio delle pratiche di estradizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato "infedele" sottrae 100mila euro alla Fondazione per cui lavora: arrestato dopo 2 anni di latitanza

PerugiaToday è in caricamento