menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uomo trovato morto in riva al lago, segni sospetti sul volto: indagine in corso

In base alle prime indiscrezioni sembra che a spezzare la vita del 68enne sia stato un malore. Sarà comunque l'esame autoptico ad accertare le cause della morte

Si terrà oggi, 6 luglio, l'esame autoptico sul corpo di Ferdinando Sorbelli, il pensionato di 68 anni originario di Gualdo Tadino, ritrovato senza vita, lo scorso 3 luglio, in mezzo alle sterpaglie a solo qualche metro dalla riva. Gli inquirenti indagano adesso sull'accaduto e ogni ipotesi sembra rimanere aperta. Strani segni sul viso fanno crescere la tensione e non possono di certo permette alla Procura di chiudere il caso senza prima accertamenti approfonditi sul cadavere della vittima.

I fatti - Non appena i familiari hanno dato l'allarme le ricerche sono subito partite, ma l'uomo di 68 anni è stato purtroppo ritrovato morto vicino alle acque del lago Corbara. Doveva essere una giornata di divertimento da passare in compagnia dell'amico di sempre. La vittima, ormai in pensione, aveva, infatti, deciso di partire in mattinata (2 luglio) all'alba per andare a pesca. L'uomo, non vendendolo più, ha allertato i familiari e dopo alcune ore sono partite le ricerche da parte delle forze dell'ordine. I vigili del fuoco si sono diretti sul posto, insieme alle unità cinofile.

Purtroppo nella mattinata del 3 luglio l'amara scoperta: l'uomo è stato trovato senza vita. In base alle prime indiscrezioni sembra che a spezzare la vita del 68enne sia stato un malore.  Sarà comunque l'esame autoptico ad accertare le cause della morte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento