menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri con il pollice verde: dagli addobbi sull'albero alle piantine di fiori, a Porta Pesa rubano di tutto

L’anno scorso rubarono la cima dell’albero di natale stroncandola. Quest’anno si sono portati anche le decorazioni che i bambini dell’elementare avevano appeso su quanto restava di quell’albero

Alla Pesa non si salva niente: i soliti ignoti rubano di tutto. Specie le piantine che Marisa Rosi si ostina a ricollocare in loco con cadenza quasi quotidiana.La rotatoria con l’ulivo tunisino (dono anch’esso dei Rosi) ha alla base varie coccette con fiori. Riescono a fregarsele o – come è recentemente accaduto – a “cimare” i cavoli decorativi multicolori: forse pensavano che fossero buoni da mangiare. “Ma a breve li ripianterò, come i fiori di vetro, le panzé e altri fiori invernali”, dice Marisa.

A proposito di “cimare”, l’anno scorso si fregarono la cima dell’albero di natale stroncandola: evidentemente volevano farci un alberello di natale ‘casareccio’. Non è andata meglio quest’anno: si sono portati via le palline, i nastri, le decorazioni che i bambini dell’elementare Primo Ciabatti avevano amorevolmente appeso su quanto restava di quell’albero.

Anche il gigantesco cedro del Libano dell’omonima piazzetta non subisce sorte migliore. Le piante collocate all’intorno spariscono in un batter d’occhio. “I primi tempi me la prendevo – dice Marisa – ma adesso le rimetto senza battere ciglio”.Quel cedro è un esemplare stupendo. A proprie spese, Marisa Rosi ha fatto costruire dal fabbro Franco Rossi una ringhiera artistica che la circonda per tutta la circonferenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento