Cronaca

"La sua carta è stata bloccata. Clicchi qui per sbloccarla", ma è una truffa

Il link rimanda ad un sito simile a quello della banca, ma fasullo. Non fornire mai dati personali per non ritorvarsi con il conto corrente svuotato

“Gentile, la sua carta ... è stata bloccata. Siete pregati di accedere a ... per seguire la procedura di sblocco”.

Se l’ignaro utente, però, clicca sul link indicato nel messaggio, si apre una pagina in tutto e per tutto simile a quella della propria banca o delle Poste. Purtroppo non è quella originale e se si inseriscono le proprie credenziali ci si ritrova con il conto svuotato.

Si tratta del cosiddetto phishing con il quale un truffatore finge di inviare mail e messaggi a nome di istituti bancari, di Poste Italiane o di esercizi commerciali, sollecitando l’utente a fornire per motivi inventati i propri dati personali. Così facendo il truffatore ha libero accesso al conto o all’utilizzo di dati personali per sottoscrivere finanziamenti o acquistare prodotti facendoli pagare al truffato.

Quindi occhio se arriva il messaggio, controllare l’indirizzo del sito e non fornire alcun dato. Per sicurezza basta chiamare la propria banca o le Poste Italiane e sincerarsi se si tratta di una comunicazione ufficiale o una truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La sua carta è stata bloccata. Clicchi qui per sbloccarla", ma è una truffa

PerugiaToday è in caricamento