Cronaca

"Così a trent'anni ho sconfitto il cancro": la storia che ha commosso il web diventa un libro

Il web conosce bene questa storia di amore e dolore raccontata quotidianamente sulla pagina Facebook “Dajerobs”, che oggi conta più di 14.000 followers. E proprio quel diario di bordo che ha conquistato tanti italiani, diventa un libro

Faccia a faccia con una terribile malattia di nome cancro ed una gioia di vivere che l’ha trasformata in una vera e propria combattente. Roberta ha trent’anni, vive a Foligno e il suo primo diario lo ha iniziato a scrivere quando ha scoperto il lungo inferno del male. Un diario aperto, limpido, “social” con cui ha condiviso e continua a condividere insieme ad amici e lettori cosa significa per una giovanissima donna affrontare il cancro. Ora, il diario di bordo “DajeRobs” con cui ha commosso il web, diventa un libro.

Il calvario della malattia raccontato in un blog, ecco l’'incredibile storia di Roberta

Si chiama "Tu con me", e verrà presentato domenica 11 dicembre (ore 17,00)  nella Sala della Bomboniera del residence “Danile Chianelli” di Perugia. Scritto a quattro mani dalla stessa Roberta Salvati e Veronica Fermani, è una storia di sofferenza, ma che diventa strumento di speranza per chi si ritrova oggi a combattere contro il cancro: Roberta, trentenne di Foligno, ha sconfitto il linfoma di Hodgkin che l'aveva colpita un anno fa. Sua mamma Fulvia invece, ammalatasi anche lei poco dopo, non ce l'ha fatta. Il web conosce bene questa storia di amore e dolore raccontata quotidianamente sulla pagina Facebook “Dajerobs”, che oggi conta più di 14.000 followers. E proprio quel diario di bordo che ha conquistato tanti italiani, diventa un libro.

“Tu con me”, edito da Bertoni Editore e scritto a quattro mani da Roberta Salvati e dalla giornalista Veronica Fermani, racconta l'altra faccia del cancro: quella della vita che esplode all'improvviso, dell'amore incondizionato, della bellezza di una giornata di pioggia, di uno starnuto, di una passeggiata all'aria aperta.

“Questo libro – spiega Roberta Salvati – descrive quella che è stata la mia vita nell'ultimo anno. Con me c'è stato il cancro che ha cambiato definitivamente le mie giornate. Con me ci sono state tante e tante persone che attraverso i social mi hanno fatto sentire meno sola. Con me c'era e c'è ancora oggi la mia dolce mamma”. Una pubblicazione che nasce con una finalità esclusivamente benefica: “Abbiamo voluto con forza – spiega ancora la Salvati - che tutto il ricavato delle vendite andasse al Comitato Daniele Chianelli, che supporta le famiglie dei bambini malati di cancro. Non solo. Questo libro andrà nelle sale di attesa degli ospedali, nelle stanze della chemio terapia dove tante ragazze come me, ogni giorno, spaventate, portano avanti la loro battaglia. Non bisogna aver paura della cura e neanche degli effetti. L'importante è non arrendersi”.

Un messaggio di speranza, ma anche un monito a chi pensa che avere il cancro significhi non avere più niente a che fare con la vita: “Queste pagine – commenta l'altra autrice, la giornalista Veronica Fermani - riflettono la forza straordinaria di Roberta, quella sua capacità di guardare sempre oltre la sofferenza, che ha conquistato tante e tante persone sul web. Chi conosce la malattia non è altro che un instancabile portatore di vita, poiché lotta quotidianamente per conservarla”.

Alla presentazione del libro in programma per domenica 11 dicembre 2016, oltre alle autrici, sarà presente anche l'editore Jean Luc Bertoni che sottolinea: “Siamo felici di intraprendere questa collaborazione, che oltre ad avere un valore letterario interessante, ha anche una forte componente umana”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Così a trent'anni ho sconfitto il cancro": la storia che ha commosso il web diventa un libro

PerugiaToday è in caricamento