menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Società di Mutuo Soccorso tra gli Artisti e gli Operai apre la prima Bettola letteraria

L’iniziativa muove da un’idea di Vanni Capoccia e coinvolge attivamente alcuni giovani perugini

La Società Generale di Mutuo Soccorso tra gli Artisti ed Operai (anno di nascita 1861) apre la prima “Bettola letteraria”. Sede stabile: la Sala Miliocchi che già fu luogo di aggregazione e confronto tra le gente di Porta Sant’Angelo, a far capo dalla seconda metà dell’Ottocento. L’iniziativa muove da un’idea di Vanni Capoccia e coinvolge attivamente i giovani dell’Edicola 518 di Sant’Ercolano, il cui progetto (editoriale, sociale e culturale) ha trovato vasto apprezzamento a livello nazionale.

Il tema è quello della città, traguardata attraverso la sua storia ma, soprattutto, in termini di riflessione su noi stessi e sulla Perugia che vogliamo. In una sala stipata di gente, tra cui tanti giovani, si discute davanti a un bicchiere di vino e uno stuzzichino, offerti dall’Associazione. La conduzione è affidata a Sandro Allegrini, ormai identificato come il nostro “Inviato cittadino”, che stimola e coordina gli interventi. Prende la parola il collezionista Adriano Piazzoli, memoria storica del Borgo, per raccontare le vicende, insieme agli usi sociali e ricreativi di quella sala.

Il giovane Antonio Brizioli, cui seguirà il collega Luca Mikolajczak e altri ragazzi dell’Edicola/ Emergenze, dicono la loro sulla città e sul modo di declinare appartenenza e identità. Vanni Capoccia racconta la storia del mitico Paolo Vinti, con spigolature che toccano il versante pubblico e quello privato. Quindi chiama in causa il restauratore anarchico Gustavo Sanchirico, artista e scrittore, invitato a leggere alcune sue composizioni.   Poi interviene Giorgio Straccivarius, musicista, performer, scrittore, attore, che offre una delle sue storiche “declamazioni”Parla Primo Tenca, facendo il punto sullo stato dell’arte delle scelte politiche e gestionali della città.  Tema ripreso con chiarezza da Cesare Barbanera e da Marco Giugliarelli, in chiave critica epropositiva. La conversazione è poi proseguita nei singoli tavoli della “Bettola”. Una prova di democrazia e di partecipazione di cui si avverte sempre più il bisogno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento