rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

La lettera del Vescovo Ivan Maffeis ai fedeli perugini: "Fare del bene sempre e 'una sola' voce cristiana sulla Guerra"

L'appello dell’arcivescovo Ivan Maffeis in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.

Riceviamo e pubblichiamo lettera arcivescovo maffeis in occasione della settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. Buona lettura. 

*******

don Ivan Maffeis, Vescovo

Ad accompagnare quest’anno la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani sono le parole essenziali del profeta Isaia: “Imparate a fare il bene, cercate la giustizia” (Is 1,17). Il male e l’ingiustizia si esprimono in diversi modi, indossano la maschera violenta della guerra come pure quella dei conflitti che attraversano e impoveriscono la nostra società e le nostre stesse famiglie.

Sotto questa cenere rimane viva e forte una domanda di spiritualità e di comunione. Mette alla prova la capacità di noi cristiani di testimoniare il primato del Vangelo e della grazia, a partire dalla disponibilità a purificare e riconciliare la memoria, rispetto a controversie e incomprensioni che ci hanno visti dividerci.

Il respiro che questa Settimana intende portare nel nostro cammino di vita è un richiamo alla conversione di sé per andare verso l’altro, attenti a costruire relazioni sincere e fraterne, ad accoglierci reciprocamente - oltre le definizioni giuridiche - e a unire le nostre voci nella testimonianza della pace. Solo in questo modo sarà possibile condividere la ricchezza delle nostre tradizioni confessionali, tutte partecipi dell’unico corpo di Cristo. Solo imparando a conoscerci, a stimarci e a camminare insieme, possiamo essere segno e strumento perché altri incontrino l’esperienza liberante del Vangelo.

Nel respiro del Consiglio ecumenico delle Chiese cristiane di Perugia sono promosse alcune celebrazioni ecumeniche: sabato 21, alle 18, nella Chiesa della Comunità Ortodossa Romena (via della Viola, 1) e domenica 22, alle 17 presso la Chiesa Valdese (Via Machiavelli, 10). Anche in Cattedrale, la Domenica della Parola (22 gennaio, alle 18) avrà questa prospettiva, nella convinzione che passa dalla fedeltà alla Parola il fondamento dell’unità dei discepoli di Cristo, la via che conduce alla comune professione di fede, la possibilità di lodare e servire in maniera credibile il Signore.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lettera del Vescovo Ivan Maffeis ai fedeli perugini: "Fare del bene sempre e 'una sola' voce cristiana sulla Guerra"

PerugiaToday è in caricamento