menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lui la lascia e lei lo denuncia per traffico di anabolizzanti, nei guai culturista

I farmaci acquistati su internet sono costati un rinvio a giudizio per il body builder dilettante

L’amore finisce (male) e cominciano i litigi, i dispetti e le accuse. Così da fidanzati e innamorati si finisce per essere separati e denunciati.

Un perugino è finito sotto processo per la mancata divisione di alcuni beni con la ex compagna e per uno strano utilizzo di anabolizzanti per un fisico da competizione.

L’uomo, difeso dall’avvocato Stefano Bagianti, è accusato di aver comperato, utilizzato e smerciato una lunga serie di prodotti farmacologici e anabolizzanti usati nel mondo del body building. Prodotti non in vendita in Italia ed espressamente vietati dalle leggi. L’uomo li avrebbe acquistati all’estero attraverso internet.

A far scoprire il traffico una segnalazione da parte della ex che voleva recuperare beni di sua proprietà.

Nei guai anche un amico che lo avrebbe avvertito che stavano indagando su di lui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento